La nostra storia

siamociochescegliamo

Siamo partiti da qui, da un’idea che prevedeva un percorso ciclabile che attraversava tutta San Donato Milanese nel modo più veloce e diretto, partendo dal capolinea della linea metropolitana M3 milanese e arrivava ai due ingressi del GSD, l’ospedale di San Donato. 2,8 km da percorrere in bicicletta in circa 10 minuti. Abbiamo pensato che questo fosse un percorso aureo, che valorizzasse la nostra città, portasse benessere, lavoro , salute e accrescesse il valore degli immobili.

01902_mappaBicicpolitana

Questa idea iniziale, nata intorno ai primi giorni di Aprile 2015 ci ha dato modo di partecipare a un WorkShop a Milano, un evento organizzato dalla rivista Wired.

Il 23 maggio 2015, Fabrizio Cremonesi, Flavio Mantovani e Paolo Pisani (n.d.r., … e ditemi voi se con questi cognomi non poteva nascere una speciale sintonia e passione per lo sviluppo di una meravigliosa idea per la città) abbiamo partecipato al Workshop Wired Fest, lavorando per 8 ore all’idea, mettendola infine su carta, pensando a tutte le possibili soluzioni per la realizzazione del progetto e di una APP per poter usufruire in modo semplice e comodo al servizio.

Una giornata molto bella che ci ha dato modo di raccogliere tutte le idee sul progetto e a chi si rivolge. Lo abbiamo pensato come punto di partenza, con l’idea di estenderlo a tutti i Comuni di Italia, in modo che fosse replicabile, condivisibile.

Il Progetto iniziale parte da qui:

Un percorso che parte dal Capolinea M3 e arriva al Policlinico San Donato Milanese, entrata 1 di Via Morandi e entrata 2 ormai di fatto l’entrata principale, quella di Piazza Malan

BICIPOLITANA_TRACCIATO

Vie interessate: Via Caviaga – Via Piadena – Via Bellincioni – Via Martiri di Cefalonia – Via Europa – Via Morandi /Piazza Malan

Obiettivi

A chi si rivolge il progetto iniziale:
Tutti i Cittadini sandonatesi residenti e tutti i fruitori del territorio.

Target:
Bimbi. Mamme, Adolescenti, Adulti, Anziani

Categorie:
Cittadini, pendolari, parenti di persone in ospedale, lavoratori, Studenti, Manager, Sportivi, Turisti, Stranieri, Famiglie

Quale uso:
Lavoro, Scuola, Tempo Libero

Valori:
Ecologia, Sostenibilità, Mobilità, Ludicità, Scalabilità, Repricabilità

Corollario Sociale:
Fotografia, Giochi, Arte, Design, Cibo, Offerte del Giorno, Night Life, Moda, Diritti Umani, Salute

Lingue dell’ App Bicipolitana:
Italiano, Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo, altre.

Cosa non serve:
Auto/moto e tessere cartacee

ABBONAMENTO ANNUALE FLAT PER USO BICI/BUS 100-150 euro
BUS ELETTRICO:

Il Bus elettrico dovrà essere interamente elettrico e non ibrido, sponsorizzato dalle aziende del territorio ( ENI, BMW, LG, POLICLINICO, CANON, DAIKIN, etc. ) e quindi gratuito per il fruitore del servizio, sia esso residente o non residente. Il passaggio dovrà avvenire nei due sensi di marcia con un tempo di 7 minuti tra una corsa e l’altra. Nei pressi della sbarra, dovranno essere posizionati dei dissuasori elettrici, comandati autonomamente attraverso dei sensori di passaggio che interagiscono con il bus stesso. Se ciò non dovesse succedere, l’azione potrà essere svolta manualmente dal conducente del bus. I dissuasori dovranno essere posizionati ad una distanza equa per consentire senza difficioltà il passaggio delle biciclette, ma non quello di auto e moto. A tal fine nei pressi della sbarra sarà istituita una zona ZTL con videocamere e ogni passaggio non autorizzato sarà monitorato, segnalato, sanzionato secondo le normali procedure elettroniche di controllo accessi. La multa così riscossa, sarà utilizzata al 50% per la manutenzione del percorso, delle bicistazioni e delle zone WI-FI lungo il tragitto. (puoi firmare la petizione per l’abbattimento delle barriere architettoniche nel sud est Milano e per la creazione di Zone ZTL lungo i percorsi ciclabili)

RAPPRESENTAZIONE VISIVA DELL’APP BICIPOLITANA

01902_app

Una volta arrivati in metropolitana sarà possibile interagendo con l’APP di BICIPOLITANA , ottenere una serie di dati statistici e partecipare al BIKE GAME:

STATISTICHE

Bicipolitana – App

Breve analisi sull’applicativo Bicipolitana per San Donato Milanese
studio di fattibilità di Marco Pagliotta

Requisiti tecnici:

Installazione di un server per il database di gestione e archiviazione dei dati
Creazione di una base di dati con memorizzati:

  • Dati utente
  • Dati sull’utilizzo (frequenza, orario di prenotazione, percorsi, guasti)
  • Dati geolocalizzati sulle piste ciclabili, le stazioni e i PDI

Interfaccia grafica:

Da suddividere in area per non registrati (visualizzazione mappa e calcola percorso) e per registrati (prenota, riconsegna, bike game, profilo utente)

Activity di accesso

  • Activity di registrazione
  • Activity “calcola percorso”
  • Activity “cerca bici”/ “scelta bici”

Activity di “prenotazione” (trovare, avere un servizio che sblocchi le biciclette in maniera digitale)

  • Activity di “riconsegna”
  • Activity mappa bicipolitana
  • Activity profilo utente
  • Activity Bike Game

Stime dei tempi del progetto:

L’app è creabile in due mesi:

  • 2 settimane di analisi

  • 4 settimane di sviluppo
  • 2 settimane di test

Criticità:
Il pagamento “in-app” o solo flat attraverso canali tradizionali?
Definire la comunicazione tra l’applicazione e la bicicletta nell’operazione di prenotazione

Il Progetto si è subito evoluto

Tracciato Bicipolitana M3- GSD - Bis Biblio_Pratone_scuola_Parco NordAbbiamo appreso che il Pratone, il nostro caro Pratone è per l’80% di uso pubblico e quando scadrà la convenzione nel 2017 potrebbe anche esserlo per il 100%

E cosi abbiamo pensato che il percorso aureo iniziale , potesse ulteriormente espandersi e arrivare fino al Comune vicino, passando per la Biblioteca Centrale, il Pratone, il Parco Nord.

Il progetto con questa ulteriore passo avanti prende quindi un’altra direzione, un’altra prospettiva, e diventa di fatto BICIPOLITANA NETWORK per portare in Italia la cultura all’uso della bicicletta e valorizzarne il territorio. ( I comuni d’Italia sono visti quindi come dei pezzi di puzzle che hanno come compito quello di creare delle piste ciclabili che raggiungano tutti i comuni con loro confinanti e avere quini una rete (network) ciclabile utilizzabile da tutti sia per andare al lavoro, a scuola, per divertirsi e per cicloturismo, con tante stazioni e punti di ristoro e ciclo-officine ad uso dei velocipedi. Un modo per valorizzare l’Italia e creare nuove opportunità di lavoro e di attrazione.

Il progetto si è allargato e sono nate attorno tante altre iniziative, tutte con al centro la mobilità dolce, quella in bicicletta, salutare, ecologica, che fa risparmiare tempo.

Bicipolitana diventa un dipartimento di RecSando

Bicipolitana diventa un dipartimento culturale di RecSando (art. 4 dello statuto di RecSando) condividendo lo spirito della Rete Civica, si occupa di portare avanti sul territorio iniziative di socializzazione e azioni mirate all’accrescimento di una cultura orientata alla mobilità sostenibile. Ha un canale privilegiato con l’associazione RecSando per consentire attraverso di essa di utilizzare i canali di comunicazione, il patrocinio per iniziative e portare avanti nei confronti delle istituzioni consigli e suggerimenti per un piano di mobilità ciclabile.

Eventi ricorrenti sul territorio

( la prima domenica del mese al mattino e l’ultimo venerdì del mese alla sera) Lo scopo di questi incontri è quello di creare cultura, interesse e socializzare con i cittadini della città metropolitana. L’obiettivo è anche educare all’uso della bicicletta rispettando le regole del Codice della Strada

Una chat per i “Bicipolitaners”

E’ stata creata una chat di gruppo utilizzando Telegram che ha lo scopo di ottenere informazioni sugli eventi e di raccogliere le idee. Utile anche quando si arriva in ritardo agli eventi, per sapere dove sono gli amici bicittadini

Bicipolitana Network

Iniziamo dal Sud Est  verso Milano a Nord e verso Sud a Lodi credendo fortemente nel Sentiero dei Monaci (Via Francigena).

WHYTE_COLLEGHIAMOCI

Bicittadinanza

Nasce l’idea di creare una bicittadinanza, ovvero un progetto che mira a premiare il cittadino che con il suo uso quotidiano della bicicletta ( ricavabile dall’app ) possa ottenere dei bonus sul territorio, e avere anche facilitazioni per assicurazioni che lo garantiscano nei confronti di furti, incidenti, infortuni durante l’uso del velocipede

Podcast

PEDALCAST di Bicipolitana Network

Nasce l’idea, in collaborazione con RecSando e RadioCodaRitorta di realizzare delle trasmissioni sul tema bicicletta e ambiente ascoltabili dal proprio smartphone o dal computer, la prima radio on demand

BikeDonato

2

Pensando alla manifestazione podistica RUNDONATO che si svolge ogni anno a San Donato Milanese, Bicipolitana ha pensato di creare un evento ricorrente chiamato BIKEDONATO. A questo fine si cercano sponsor, aiuti da parte di tutti, cittadini, aziende pubbliche e private.

Estensione del progetto all’Italia

Incontri con Amministrazioni, comitati e associazioni

Adesioni a iniziative create da altri soggetti

Partecipazione a iniziative