Lombardia in Bicicletta, intervista Bicipolitana Network

Video

Bicipolitana Network nasce 5 anni fa, il 23 Maggio del 2015. Nel nostro percorso abbiamo incontrato tante persone, tante associazioni e con molti di loro abbiamo creato grandi sinergie.

Inizialmente non pensavamo di poter arrivare dopo 5 anni ad essere una realtà di riferimento per molti cittadini, istituzioni e associazioni che ci contattano ogni giorno per chiederci consigli o aiutarli nella organizzazione di eventi. Nel nostro pedalare, insieme ad altre realtà, è cosi che capitano le cose nella vita, abbiamo incontrato ad una SandoBike, Alessandro Braghò, l’ideatore del progetto Lombardia in  Bicicletta, e subito c’è stata una grande intesa, era come NOI, allo stesso modo credeva nei suoi sogni, nella forza delle sue idee.

Lombardia in Bicicletta, come è successo a Bicipolitana Network, nasce per caso, da una bozza di idea iniziale. Alessandro racconta che Lombardia in bicicletta nasce 2 anni fa, nel marzo 2017. E’ nata quasi per gioco, semplicemente per condividere contenuti, foto, video e descrizioni di itinerari in bicicletta sul territorio.

Oggi è diventato un vero e proprio progetto di vita. Ho creato un logo, e prodotto dei capi di abbigliamento. Anche per lui, Alessandro Braghò,  il progetto si è evoluto, appassionato di comunicazione, organizzazione di eventi e multimedia, pedala per la Lombardia descrivendo luoghi, percorsi, intervistando e portando alla luce con la sua cinepresa, racconti e progetti di altre associazioni che hanno come obiettivo quello di costruire un modo più sostenibile, attento all’ambiente, al non consumo di suolo, al vivere con lentezza per scoprire luoghi e percorsi che non sarebbe possibile osservare e assaporare in tutta la loro bellezza se non si utilizzasse per gli spostamenti la bicicletta.

.

È proprio dalla stessa visione del mondo, dallo stesso obiettivo di tutela del territorio che è nata questa sinergia tra Bicipolitana Network e Lombardia in Bicicletta, una passione che non si ferma alla bicicletta, ma si spinge alla valorizzazione dei luoghi, della cultura e delle tradizioni.

Anche Lombardia in Bicicletta, come Bicipolitana Network, sono entrate a far parte del Comitato promotore dell’Ecomuseo della Vettabbia e dei Fontanili.

Tempo fa, ormai mesi fa, quando l’hashtag non era ancora per l’Italia #iorestoacasa, ci siamo sentiti al telefono o forse su whatsapp e nacque questa idea di venire a San Donato Milanese per realizzare una videointervista che raccontasse la nostra storia, i nostri progetti. Poi il mondo è cambiato, tutti a casa, nessun si muova, vietato uscire di casa se non per validi motivi. Abbiamo quindi pensato di far uscire questo video oggi, 12 giorni prima del nostro compleanno. 12 è un numero che ci piace parecchio, perché sono i mesi che compongono un anno.  Già il nostro slogan, oltre ovviamente a “pedala il futuro” è “NoBikeDay”.

 

Vogliamo infatti promuovere l’uso della bicicletta, dei monopattini elettrici, delle cargo-bike per 12 mesi all’anno, per andare a scuola, al lavoro, a fare la spesa, girovagare per le città assaporando luoghi storici, percorre sentieri per scoprire luoghi sconosciuti immersi nella natura e non raggiungibile in altro modo. Pertanto, che dire dopo tutto questo utilizzo quotidiano della bicicletta, non ci accontentiamo infatti degli eventi istituzionali come il bikeToWork, il BikeToSchool, ci vuole l’istituzione del giorno in cui la bicicletta non si utilizza, appunto il NoBikeDay.

In questa intervista Lombardia in Bicicletta ci ha dato modo di raccontare i nostri progetti, sin da quando siamo nati, fino al oggi. Un grande video di soli 17 minuti, che scorre fluido e vale la pena di guardare, riassume il nostro obiettivo principale, ovvero quello di educare le persone all’uso della bicicletta, e di come ci facciamo promotori per fare in modo che in ogni Comune italiano venga realizzato un collegamento ciclabile a NORD a SUD a EST a OVEST per realizzare un grande network e collegare tutti i confini con una serie di percorsi “tracciati” dal Marketing Territoriale, per raccontare i luoghi, per indicare i punti di interesse e tutte le attrattive.

Un progetto che fin da subito ha dato valore agli esercizi commerciali, che diventando nostri #BikePoint hanno consentito di  creare una rete che si è estesa partendo dal Sud Est Milano e si sta allargando in altri comuni d’Italia, grazie ad accordi con altre associazioni che insieme a noi stanno portando avanti la nostra missione, per dare vita alla bikeconomy. La nostra missione è vivere i luoghi con assoluta lentezza, per assaporare quello che non riusciamo a captare in condizioni di normalità.

Da sempre abbiamo a cuore un luogo il “Parco Gustavo Hauser” vogliamo che il luogo di interconnessione tra i Comuni di San Donato Milanese, San Giuliano Milanese e Milano dando vita al SENTIERO DELLA ABBAZIE.

Siamo riusciti a raccontare tutto questo in soli 17 minuti, anche grazie alla bravura di Alessandro Braghò che ha mixato, montato il video con grandissima “maestria”.

Nell’intervista abbiamo avuto anche l’occasione per raccontare un evento di grande successo che ha visto la partecipazione di tantissime persone. Insieme a VerdeFestival abbiamo creato un grande evento “FUORI DAI BINARI” per porre l’attenzione su un luogo, la vecchia ferrovia Poasco Rogoredo, ormai da anni abbandonato; un percorso che potrebbe diventare interamente ciclabile collegando Poasco al più grande hub del Sud Milano. Arrivando alla Stazione di Rogoredo, percorrendo i vecchi binari è possibile vedere da angolazioni spettacolari, la cava del Tecchione, ricca di flora e di fauna, assaporare la bellezza dell’Abbazia di Chiaravalle da una particolare angolazione che rende incantevole il luogo dei “Monaci”.

Abbiamo un altro “tarlo” in testa e riusciremo a a creare interesse perché venga realizzato.

Rogoredo diventerà uno dei luoghi più gettonati nel futuro, grazie alle Olimpiadi Milano Cortina 2026, per arrivarci dal Sud Est Milano, non esiste una pista ciclabile che permetta di raggiungere Milano Rogoredo senza rischiare la vita. Già i ciclisti sono costretti a pedalare in prossimità della rampa di ingresso alla Tangenziale Est di Milano, prima di poter raggiungere il quartiere di Rogoredo.

... Pedala il futuro

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail