Questo il pensiero del sindaco di Parigi Anne Hidalgo che lancia la sfida ai suoi concittadini: lasciate a casa i mezzi privati per una settimana di fila, dal 19 al 25 settembre, in cambio si potranno utilizzare tutti gli altri mezzi di trasporto alternativi all’auto gratuitamente: mezzi pubblici naturalmente, ma anche car sharing e bike sharing.
L’obiettivo è quello di rendere consapevoli i cittadini che un cambiamento è possibile, anche in una grande città come Parigi.
Solo in questo modo è possibile ridurre l’inquinamento ed avere una città più vivibile e pulita.
Chi deciderà di “accettare la sfida” dovrà semplicemente registrarsi nella pagina dedicata sul sito del Comune e sostenere un breve colloquio durante il quale verrà informato sui servizi di trasporto disponibili, e ricevere il pass che gli consentirà di spostarsi senza costi per la città.
È veramente bello per noi bicipolitaners riscontrare che c’è qualcuno che su questo tema fa sul serio, proponendo una sfida per cambiare le abitudini radicate e condurre tutti ad una constatazione semplice semplice: utilizzare mezzi non inquinanti (o meno inquinanti) e scoprire che, per la maggior parte di noi, si può continuare a vivere e fare esattamente tutto quello che si faceva prima senza disagio e contribuendo a migliorare l’ambiente (i morti dovuti all’inquinamento sono stimati in 6.500 l’anno nell’area della “Grande Parigi”).

L'auto privata o le moto possono essere sostituite da mezzi di trasporto o dai servizi di mobilità alternativi

A quando un’iniziativa di questo genere in una grande città italiana?

Link al sito della municipalità di Parigi: http://www.paris.fr/actualites/une-semaine-sans-voiture-cap-ou-pas-cap-3946

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail