Ma qcoi pedali sotto ai piediuant’è bello andare in giro con le ali sotto ai piedi,
se hai una vespa special che ti toglie i problemi.

Chi non è troppo giovane non può non ricordarsela! La canzone era 50 Special dei Lunapop di Cesare Cremonini e l’anno era il 1999. Bene, io ho più o meno la stessa sensazione quando giro in bicicletta. Anche in inverno!
Sì, questo post vuole essere un contributo ad utilizzare di più la due ruote nei mesi invernali. Perché?

Perché si hanno tutti i benefici del muoversi in bicicletta – e già qui l’elenco è sterminato – ma c’è un vantaggio in più: non si suda! Durante la stagione calda, quando si utilizza la bicicletta per recarsi in ufficio tutti i giorni, bisogna prestare attenzione a  non “darci dentro” con le pedalate per non arrivare grondanti di sudore al lavoro ed è sconsigliatissimo l’utilizzo di un carico sulle spalle per non rimanere “bagnati” sulla schiena. D’inverno non abbiamo bisogno di questi accorgimenti perché mentre tutti barbellano per il gelo, muoversi in bicicletta ti scalda e ti tiene di buon umore.

Non fatevi impressionare dalle basse temperature! Non siate pigri! L’inverno è veramente amico della bicicletta.

Solo qualche raccomandazione: coprirsi la testa con un cappuccio sotto il caschetto, chiudersi bene sul petto e fino alla gola (almeno nei primi minuti), dotarsi di un paio di guanti pesanti, munirsi di luci anteriori e posteriori.

In un inverno come questo, senza pioggia e neve, approfittiamone!

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail